giovedì 16 settembre 2010

Pigro ritorno

Ebbene sì! quello che tutti temiamo prima o poi si presenta inesorabilmente: LA FINE DELLE FERIE!!! Quest'anno per me sono state in ritardo rispetto "al normale" e quindi è stato forse anche più traumatico tornare a lavoro e alla vita di ogni giorno.. anche se in vacanza ho knittato un bel po'.. tanto che tornando dal Salento a Roma non avevo più nessun progetto da realizzare nelle 6 ore di treno! 
Ma ho visto che molte di voi già nel mese di agosto erano attive sul blog (quasi tutte!).. forse io sono un po' troppo pigrona quando vado in vacanza: stacco con tutto e tutti! Però adesso credo sia proprio arrivato il momento di rimettermi in moto e quindi, per sopravvivere all'opprimente caoticità della realtà romana l'unico antidoto per me è mettersi a fare quello che più mi piace!

E allora, cominciamo col farvi vedere i "souvenir" che mi sono regalata da queste ferie:

Provenienza: Sud Tirol (Santa Valburga i 2 gomitoli a destra e Merano quelli a sinistra).
I 2 gomitoli a destra sono 100% lana superwash e self-pattern, cioè che creano automaticamente un disegno di diversi colori; mentre gli altri 2 sono gomitoli di lana per calzini, di cui uno self-pattern e l'alttro sfumato sulle gradazioni del rosso/viola.. non so se si nota, ma proprio questo gomitolo è della nota LANA GROSSA! Finalmente anche io posso stringere tra le mani uno dei filati maggiormente usati per i calzini! Eh sì: il tempo passa, ma la fissa rimane.. ho comprato i miei primi ferri circolari proprio per imparare a fare i calzini, ben 2 anni fa.. speriamo che questa sia la volta buona! 




Questi altri filati li ho comprati nel Salento e sono di marche "non ben identificate": una certa CLUB (75% lana, 25% acrilico) che però mi ha deluso perchè credevo che creasse un minimo di armonia tra i vari colori una volta lavorata. Invece sia con l'uncinetto che coi ferri veniva fuori un miscuglio disordinato! L'unica soluzione che ho trovato è stata lavorarla coi ferri n.10, in modo da avere un effetto rete e quindi ho iniziato una borsa per la spesa (progetto della mia personale wishlist ormai da troppi anni!!). Mentre i gomitoli con colori non sfumati sono 100% merino.. morbidissimi! Infatti, mancando l'etichetta a 2 di loro, si può facilmente intuire che li ho voluti provare subito ed ho realizzato le mie prime scarpette ai ferri:



Lo schema l'ho inventato io fondendo insieme diversi schemi gratuiti presi da Ravelry. 
Altri progetti terminati quest'estate sono:
un porta cellulare per un'amica (maglia)

il porta flauto per mio cugino (uncinetto)

un cappellino per mia sorella (maglia).

2 commenti:

  1. Ma sei un vulcano!! Come ho scritto in commenti in vari blog di maglia-mania, ho deciso di rimetteri a lavorare ai ferri . Avevo smesso del tutto un po' di anni fa: trroppo caldo a scuola...non indosso più "robe" di lana da tempo! ma ora sono in pensione e ...regolo la temperatura come mi pare ...ah...ah...ha!! E la magli aè un mio antico amore.
    Felice domenica!!
    Sandra
    P.S.: bello il portacellulare...hai usato il ferro circolare?

    RispondiElimina
  2. grazie.. ma più che un vulcano mi definirei un tornado.. x la scia di progetti iniziati e non terminati che mi lascio dietro :D! essere disordinata non aiuta in questo hobby!!

    si, x il portacellulare ho usato i ferri circolari: ho avviato 18 maglie x ferro con la tecnica dell'8 (non so come si chiama in taliano!) e poi ho lavorato alternando un po' di giri a diritto e un po' a rovescio.. ormai uso SOLO i circolari, anche x i progetti non tubolari: li trovo molto + leggeri e + comodi da portare in giro :)!

    sicuramente avere del tempo libero ti aiuterà x un bel "ritorno di fiamma".. in bocca al lupo e.. comunque tieni presente che non bisogna mica x forza lavorare sempre con la lana!

    RispondiElimina